Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Due ottobre: che mondo sarebbe senza i nonni?

Che mondo sarebbe senza i Nonni?
Sarebbe grigio, o comunque con pochissime sfumature. Sicuramente mancherebbero le tinte calde che fanno pensare agli abbracci, ai sorrisi mai negati, alla porta sempre aperta per i nipoti desiderosi di cure e di presenze. Sarebbe un mondo insipido, privo dei gusti tramandati da generazioni,   dei sapori di piatti che solo le nonne sanno cucinare. Sarebbe senza storia e senza identità, perché i nonni sono i primi e più fedeli custodi della memoria di ogni famiglia; con i loro racconti sul passato sono generatori di senso del nostro presente. Sarebbe noioso e monotono, perché non esiste al mondo nessun altro capace di tornare bambino in un attimo per giocare con i nipoti, dal tè con le bambole alla mosca cieca casalinga (anche a rischio di contusioni non semplici da smaltire). Sarebbe come un libro senza favole, perché i nonni non si stancano mai di raccontare storielle, aneddoti e favole, magari per convincere bambini restii a mangiare la propria pappa…

Ultimi post

Gesù e i suoi incerti Natali

Ah il rientro a scuola!

Scuola Gioiosa: i percorsi della prescrittura

Scuola Gioiosa: Costruiamo marionette per le dita

Scuola Gioiosa: Luglio, il mese perfetto per ri(pescare)

Scuola Gioiosa: cinque buoni motivi per non rinunciare alla recita di fine anno