Il compleanno di Luca

Ed eccomi qui, a parlare di nuovo di Luca.
Sabato il mio piccolo grande filosofo ha compiuto 4 anni e questo deve avergli creato qualche perplessità poichè non riusciva a spiegarsi il motivo di quel compleanno......un altro! Dopo essersi accertato che l'ultima volta fossero tre gli anni compiuti, con aria perplessa mi ha chiesto: «Ma perchè faccio il compleanno due volte? Ho già fatto quello di Toy Story!!».
Per comprendere meglio questa osservazione dobbiamo fare un passo indietro di dodici mesi e andare con la memoria al precedente compleanno la cui linea tematica (dalla torta, ai piattini, alle decorazioni) era, appunto, il film pixar che ha come protagonisti i giocattoli Buzz Lightear, Woody e Jessie. Avendo immagazzinato nella memoria solo questo compleanno (nei precedenti, evidentemente, era davvero troppo piccolo per conservarne un ricordo stabile e duraturo) è rimasto della convinzione che il compleanno fosse un evento che accade una volta sola nella vita, senza ripetizioni. 
Quando, perciò, ho risposto alla sua domanda dicendo che ognuno di noi fa il compleanno una volta l'anno, lui mi ha guardato e, con tono di rimprovero, mi ha detto: «E perchè non me l'ha mai spiegato nessuno?».
....Giusta osservazione.....
Riflessioni filosofiche a parte, la giornata è passata tra preparativi e decorazioni ambientate, indovinate un po', nell'atmosfera selvaggia del Re Leone, motivo per cui i protagonisti principali sono stati Simba, NalaMufasa, Timon Pumba.
Alle 17:30 sono arrivati gli "Invitati": il cuginetto Simone e le cuginette "acquisite" Aurora ed Agnese.
Ed eccoci pronti a partire con la caccia al tesoro nel nostro selvaggio appartamento: cinque prove da superare solo grazie alla partecipazione di tutti, alla suddivisione dei ruoli e alla collaborazione. Nessun vinto e nessun vincitore: solo puro divertimento! 
La prima cosa da fare, ovviamente, era quella di assegnare i ruoli: 
-lettori ufficiali: Simone e Aurora, rispettivamente prima e seconda elementare;
-incollatori: Luca e Agnese (sette mesi di differenza);
-"coloratori": tutti;
-concorrenti del quiz: tutti;
-animatrice (con qualche sfumatura da guastafeste): Sara.
Le prove da superare erano cinque: una prova di memoria visiva (dovevano associare ad ogni figura il nome del personaggio corrispondente), la ricomposizione della storia del Re Leone suddivisa in sequenze, un quiz sull'intera vicenda, una prova manuale (dovevano colorare immagini in bianco e nero) e, per finire, una prova di gusto (bendati hanno dovuto riconoscere alcuni ingredienti).
Dato che l'età dei bambini ma, soprattutto, le dimensioni dell'appartamento non si prestavano ad una caccia molto complicata, ogni busta era nascosta in una parte specifica della casa e l'indizio faceva riferimento ad una particolare "esigenza" della busta: la prima aveva tanta voglia di leggere (libreria), la seconda di suonare (pianola), la terza aveva tanto sonno (sotto il cuscino del letto), la quarta aveva tanta fame (tra pasta, scatolette e pangrattato) e l'ultima aveva tanta sete (in mezzo ai bicchieri).
I bambini si sono divertiti a indovinare e a cercare le buste e soprattutto hanno partecipato ad ogni attività con la massima attenzione e senza litigare tra loro. La caccia al tesoro è durata un'oretta durante la quale i bambini sono stati dei veri e propri angioletti.
Il dopo è stato un po' più selvaggio poichè, si sa, la libertà di movimento e di azione li fa somigliare a cuccioli allo stato brado.
Intorno alle 20:00 sono arrivati nonni e zii e dopo patatine e focacce è arrivato il momento della torta.
Le foto, complicate come sempre quando i soggetti sono piccoli, sono state fatte all'insegna del motto della festa, motivo per cui il sorriso non è stato il frutto del classico cheese ma di un più allegro e ottimista "Hakuna Matata"! Sara, come sempre, ha gradito moltissimo la torta e le bevande, pretendendo di sorseggiarle tutte, spumante compreso!
L'apertura dei regali, festosa e confusionaria come sempre, ha illuminato gli occhi del festeggiato, soprattutto quando è arrivato il tanto atteso regalo di mamma, papà e Sara. In seguito ad una specifica e dettagliata richiesta di Luca, il pacco conteneva uno dei suoi personaggi preferiti, Manny Tuttofare corredato di martello pneumatico, cacciavite, pinza, casco di protezione e trapano.
Ormai parte della famiglia, Manny ha poi dormito nel nostro affollatissimo lettone, richiesta alla quale non abbiamo saputo opporci dopo che Luca, in preda ad un attacco di sentimentalismo ci ha detto: «Grazie, è stato il più bel regalo che abbia mai ricevuto nella mia vita!».
Incapace di aggiungere altro, vi saluto rinnovando gli auguri al mio piccolo, grande, uomo!




Commenti

  1. Ma che bellezza! Non ci posso credere che dopo la saggia scelta di Luca nel fare l'album delle figurine del releone, abbia fatto anche la festa a tema del classico Disney!
    Ma cosa vedono i miei occhi.. Ho letto che il suo terzo compleanno è stato decorato ed accompagnato dai personaggi di Toy Story! Ma allora Luca sarà proprio un bravissimo Disneyano :)

    Complimenti per tutto... Il tuo blog è sempre così piacevole da leggere!!
    E.. tanti auguri a Luca! Veramente, di cuore!

    Hakuna Matata ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille..
      Ebbene sì..i miei figli, come me del resto, stanno crescendo a pane, amore e film d'animazione. Impossibile non amare il mondo disneyano!!!!
      Buona giornata e Hakuna Matata!!!

      Elimina
  2. Buon compleanno caro Luca!
    A distanza di anni, rimane per me sempre un giorno specialissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Il compleanno è sempre un giorno specialissimo e un inno alla vita da festeggiare sempre e comunque! Buona giornata e Hakuna Matata anche a te!

      Elimina
  3. Un buon compleanno al tuo ometto!
    Se passi dal mio blog c'è un pensierino per te! :)
    http://ilpampano-designbimbi.blogspot.it/

    RispondiElimina

Posta un commento