Come costruire contenitori per giocattoli

Buongiorno!
Come sapete, ogni mia promessa è un debito e di questi tempi è sempre meglio non avere creditori!
Un modo per affrontare la Sindrome da Toy Story senza che la casa venga sommersa e invasa da giochi e giochini di ogni tipo, forma, e dimensione, è quello di attrezzarsi di scatole che, se ben decorate e molto colorate arredano anche la stanzetta dei piccoli.
Poichè acquistarle man mano che aumenta la mole dei piccoli giochi (o di quelli moooolto grandi, tipo un castello di principesse, ad esempio)  sarebbe troppo dispendioso, ho imparato a costruirmele da sola, sfruttando scatoli da imballaggio che Samuele porta dal lavoro, e altro materiale che ho in casa.
Adesso, sperando di essere  chiara, provo a spiegarvi il procedimento per trasformare un normale scatolo da imballaggio in un contenitore portagiochi (sono utilissimi anche per ordinare la biancheria ad ogni cambio stagione).

1. Prendete lo scatolo assicurandovi che il cartone sia ancora intatto e in buone condizioni:


2. Cominciate a chiuderne i lembi con un nastro da imballaggio.....

...finchè non avrete formato un cubo ( come vi mostra la mia valletta...)




3. Con un taglierino ricavate il coperchio, dandogli uno spessore di cica 2/3 cm



IMPORTANTE: a questo punto sarà necessario ridurre un po' la base dello scatola, altrimenti il coperchio, essendo delle stesse dimensioni, non potrà incastrarsi e si perderebbe la comodità del contenitore. Basta tagliare dall'alto in basso il lato indicato dalla freccia, e poi riattaccarlo nuovamente riducendolo di un centimetro (non tagliate la striscia, poichè quel centimetro vi servirà a fare aderire i due lati che avete separato). Un altro modo sarebbe quello di allargare un po' il coperchio, io di volta in volta mi ingegno in base alla malleabilità del cartone e alla fantasia del momento!
Il risultato finale sarà più o meno questo:

 
                 

4. Decorate la scatola come volete, usando pezzi di giornali, vecchia carta da regalo, stoffa, o tutto quello che avete a disposizione.

Io, per esempio, uso spesso i poster che mio marito disegna per le feste di compleanno dei bambini, in modo da non perderli e mantenerne il ricordo.
 

Questi sono alcuni dei nostri contenitori fatti in casa. Vi assicuro che risolvono molti problemi di ordine e di spazio e vi daranno la soddifazione di averli creati con le vostre mani e, soprattutto, senza spendere neanche un soldo.
Pronti a provarci?

Commenti

  1. Ottima idea gran risparmio bellissime grazie

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari