Il mio nonno holliwoodiano


Il nonno holliwoodiano
C’era una volta un nonno,
un uomo alto, distinto, con gli occhi chiari e un naso pronunciato
che, diceva lui, un pugile avversario gli aveva procurato.
C’era una volta un nonno bello,elegante e molto raffinato,
talmente bello che, diceva lui, insieme a grandi attori aveva recitato.
C’era una volta un nonno  talmente profumato che non poteva ammettere di aver compiuto certi piccoli misfatti perché, diceva lui, “non c’ho il sedere, non posso averli fatti”.
C’era una volta un nonno che amava raccontare di quanto la scuola gli piacesse
al punto che per approfondir le conoscenze, diceva lui, voleva che ogni anno almeno per due volte si ripetesse.
C’era una volta un nonno assai galante,
che corteggiava la sua amata, fintamente infastidita,
con un “Parlami d’amore, Mariù!” che lo rendeva, addirittura, anche cantante.
C’era una volta un nonno che guidava una macchina verde, così pulita, ma così pulita,
che dal negozio sembrava sempre appena uscita.
C’erano una volta dei nipoti, innamorati delle sue storie strampalate, alcune vere, altre assai inventate.
Ci sono adesso dei nipoti un po’ spaesati, che con la sua partenza smettono di essere bambini alle sue storie imbambolati ma continueranno, senza dubbio, ad esserne innamorati.
Ci sono dei nipoti che pieni di speranza, con la stessa fiducia dell’infanzia lo cercano lassù
e gridano, a gran voce, “Caro nonno, adesso pensaci tu”!

Commenti

  1. Elisa, questa dedica non è bella è meravigliosa. C'è dentro tutto l'amore per il tuo nonno ed è una gran fortuna averlo potuto conoscere.. mi dispiace tantissimo che non ci sia più ma non essere triste perché adesso "ci penserà lui"! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore. Un abbraccio virtuale.

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari