Sara, gentildonna dei tempi moderni


Sara
Buongiorno! Siete pronte a un'altra giornata di fuoco? La mia sensazione è che oggi la colonnina del mercurio abbia deciso di sollevarsi ulteriormente e questo mi preoccupa un po' perché mi chiedo fin dove si spingerà e soprattutto quanti neuroni miei riuscirà a salvare dalla disintegrazione.
Ma tralasciamo l'aspetto metereologico e passiamo ad altro.......dicono che pensando ad altro si possa riuscire a soffrire di meno e addirittura a non percepire il caldo e i fastidi ad esso collegati. Potrei provare a immaginare di essere in montagna con tanta neve attorno a me e con l'aria tagliente e gelida che colpisce il mio viso......fatto.....allora perchè sento ancora un caldo infernale? Non mi sono immedesimata abbastanza nel pensiero gelido...!
D'accordo......passiamo ad altro...
Il post di ieri sul rapporto complicato e disastroso tra me e la biancheria ha suscitato molto interesse, segno della grande solidarietà tra donne che condividono sin dalla nascita il gene della femminilità che, contro ogni aspettativa sociale, non coincide perfettamente con il prototipo di "casalinga perfetta".
Femminilità, inoltre, dovrebbe anche corrispondere a modi gentili, delicatezza e moderazione nelle risposte e toni leggiadri e dolci in ogni momento e in ogni occasione........ questo sempre secondo il prototipo sociale e culturale del "gentil sesso" che deve essere stato elaborato in un periodo storico molto lontano o durante una riunione segreta di uomini disperati e imbottiti di sostanze stupefacenti!
Difficilmente, infatti, le donne reagiscono agli stati di tensione, alle offese o alle situazioni difficili con modi gentili, parole dolci e toni moderati. Non a caso "isterismo" deriva dal greco ὕστερον che vuol dire, per l'appunto, utero......
Sara "arrabbiata"
A voi, ovviamente, la possibilità di confermare o smentire la mia opinione, ma la mia personale esperienza mi insegna che la donna, nei momenti di nervosismo, preferisce urlare piuttosto che sussurrare e colpire con discorsi taglienti piuttosto che usare giri di parole "apparentemente" innocui, cosa che invece riesce molto bene agli uomini.
E come ho già detto altre volte, la donna possiede queste caratteristiche forti e decise sin dalla fase embrionale.
Sara, ad esempio, conosciuta ormai per il suo carattere deciso e forte da lady di ferro, non ama per niente la diplomazia e non ricorre mai ai modi gentili per affermare un proprio diritto, se non quando si rende conto che il contesto richiede la ruffianeria piuttosto che l'attacco diretto.
Questa forma di reazione, comunque, primeggia sempre sulle altre e si affina progressivamente col passare dei giorni.
Da un po' di tempo, infatti, ha anche imparato a "liquidare" le persone e a mandarle gentilmente a quel paese con una frase adatta per ognuno.
La frase forte e decisa che usa un po' per tutti è la storica "Vattene a casa!!!", che, come vi dicevo, risulta un po' difficile da mettere in pratica quando i destinatari siamo io, Samuele o Luca.
Dalla generalizzazione, si passa poi alle frasi specifiche: ve ne riporto due i cui destinatari sono, nell'ordine, il suo papà e la nonna Concettina.
Sapendo che l'impegno quotidiano di  Samuele è quello di uscire di casa per andare a lavorare, Sara reagisce ai suoi rimproveri o ai suoi attacchi di affettuosità indesiderata con la frase: «Vattene a lavoro!!!» che usa però indistintamente nei giorni feriali e in quelli festivi, nelle ore diurne come in quelle notturne (!?!).
La sua risposta ai rimproveri e ai NO della nonna alle sue richieste è ancora più sottile e divertente. Da circa un mese mio padre ha subito un intervento all'occhio, motivo per cui mia madre da perfetta moglie-crocerossina deve curarlo con gocce lubrificanti e antibiotiche diverse volte al giorno.
Sara lo sa e usa questa cosa a suo favore: tutte le volte che mia madre fa o dice qualcosa che rappresenta, a suo parere,  un'oltraggio alla sua persona, la guarda con l'espressione crucciata e le dice, senza ammettere repliche: «Nonna! Vai a mettere le gocce al nonno!!».
Che dire....una vera gentildonna!!!!

Commenti

  1. Risposte
    1. :)))))))) grazie... lo prendo come un complimento personale!!!!!!!!

      Elimina
  2. Ma che acido folico hai usato durante la gravidanza , per aver messo al mondo due bambini con una maturità ed una dialettica cosi sorprendente ? Il "vattene a casa " penso che inizierò ad usarlo anche io , in fondo siamo tutte un pò gentildonne :D un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmmhhh la marca non la ricordo....ma forse sarà stata l'associazione con gli integratori di ferro.... oppure la genetica (modestia!!!!!) o il mio segno zodiacle magnifico (ihihihihih). Comunque sì: usa pre il vattene a casa....c'è chi lo merita!!! Baci!!!

      Elimina
  3. I bambini sono un pianeta meraviglioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perfettamente d'accordo con te: la meraviglia e la purezza dell'incontaminato: Le loro frasi sono ovvie piuttosto che cattive, sono libere da ogni intenzione malvagia!

      Elimina
  4. non sapevo di condividere con altri il "vattene a casa"..ognuno naturalmente con uno specifico personale io mi accontento del generico....al prossimo vattene a casa..

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari